Cadidavid-Valpolicella 2-1

Il Cadidavid acciuffa la vittoria nei minuti di recupero, scatenando le proteste del Valpolicella per la concessione del rigore che ha deciso la partita. La gara è stata avara di occasioni da rete, ma ricca di episodi che hanno suscitato le proteste degli spettatori, ora da una parte, ora dall’altra. Dopo un quarto d’ora di sostanziale equilibrio, Davide Falavigna realizza su punizione un gol capolavoro con palla che s’insacca all’incrocio dei pali.Cadidavid Davide FalavignaCadidavid Davide Falavigna

Il Valpolicella accusa il colpo e non punge. Avesani al 24’ si libera al tiro sulla sinistra; Quintarelli para in presa. Due minuti dopo accade l’incredibile: Falavigna nel tentativo di evitare l’out, alza la gamba e colpisce al volto un avversario. Un fallo assolutamente fortuito ma l’arbitro tra lo stupore generale, estrae il cartellino rosso, che costa la prima espulsione diretta in carriera, al correttissimo attaccante del Cadidavid. Segue un quarto d’ora di nervosismo da parte dei giocatori locali che guadagnano altri cartellini gialli. Al 34’ si vede finalmente il Valpolicella in avanti; Salata prova la conclusione da lontano ma non inquadra la porta. Nel secondo tempo per un buon quarto d’ora è il Cadidavid a fare la partita. Al 14’ un’azione prolungata porta al tiro prima Cestaro, palla alta sopra la traversa, poi Avesani, parata a terra di Quintarelli. Al 16’ risponde il Valpolicella con un traversone di Donatoni, sul quale si getta Murari all’altezza del secondo palo, senza riuscire a correggere in rete. Cresce ora il Valpolicella che sposta in avanti il raggio d’azione. Al 32’ un lancio lungo a scavalcare di Mussola, favorisce l’inserimento di Avesani a cui non riesce lo stop e quindi sulla palla arriva prima il portiere Quintarelli.

Valpolicella Vittorio ZardiniValpolicella Vittorio Zardini

Un minuto dopo mister Andrea Crema cambia modulo: toglie il difensore Andrea Morandini ed inserisce l’attaccante Alessandro Cengiarotti, schierando la difesa a tre, nel tentativo di sfruttare la superiorità numerica. La manovra è ora avvolgente. Cengiarotti va al tiro sul primo palo; Marcolungo in tuffo, devia in corner. La pressione del Valpolicella è ora asfissiante ed al 40’ Vittorio Zardini con un bel colpo di testa ad incrociare, sfrutta il cross di Donatoni e pareggia i conti. La gara volge al termine; il pareggio sembra accontentare entrambe le formazioni. L’emozioni però non sono finite. Siamo in pieno recupero, Nicola Avesani entra in area e tenta un dribbling. L’arbitro vede un contatto con un difensore ed assegna il calcio di rigore, suscitando ancora una volta perplessità tra il pubblico presente.

Cadidavid Nicola AvesaniCadidavid Nicola Avesani

Sul dischetto lo stesso Nicola Avesani realizza il gol vittoria con estrema freddezza. Il Valpolicella si getta disperatamente in avanti per sfruttare i secondi che mancano; il tempo di vedere una strepitosa parata di Marcolungo che salva il risultato. Molto contrariato mister Andrea Crema: “vero che l’espulsione di Falavigna non c’era, ma nemmeno il rigore su Avesani”. Anche mister Fabrizio Sona ammette una certa generosità sul calcio di rigore: “Veniamo da una serie di torti arbitrali, oggi è andata bene a noi, così è il calcio”.

Cadidavid-Valpolicella 2-1

Cadidavid: Marcolungo, Gelain, Molinari (42’st Sabbion), Gianelli, Benedusi, Dolci, Mussola (44’st Filippi), Saiaci (9’st Danese), Avesani, Cestaro, Falavigna. All. Sona.

 Valpolicella: Massimiliano Quintarelli, Morandini (33’st Cengiarotti), Giovanni Cottini, Balzarini, Resentera, Salata (42’st Francesco Cottini), Zardini, Spada, Oliosi (7’st Donatoni), Sperandio, Murari (40’st Marco Quintarelli). All. Crema.

Arbitro: Giacomo Dallorto di Verona.

Reti: 16’pt Falavigna (C), 40’st Zardini (V), 48’st rig. Avesani (C).